PERUGIA – Sono molto soddisfatto che nella prossima seduta del Consiglio regionale di martedì 12 febbraio potremo discutere e votare la proposta di legge che riduce il numero dei consiglieri da 30 a 20 e da 8 a 5 degli assessori regionali. Dopo questo passaggio, che permetterà all’Umbria di adeguarsi alla normativa statale, è necessario proseguire sulla strada delle riforme attraverso l’abolizione del “listino” regionale, proposta che ho avanzato nel disegno di legge presentato a marzo 2012 volto a modificare l’attuale sistema elettorale regionale attualmente in vigore.
 
Il consigliere regionale Gianfranco Chiacchieroni commenta positivamente l’approvazione da parte della Commissione speciale per le riforme statutarie nella seduta di ieri di discutere in Consiglio regionale la proposta di legge di iniziativa dei consiglieri Brega e Galanello tesa a ridurre il numero dei consiglieri e degli assessori regionali.
Il prossimo passo – continua Chiacchieroni – è l’eliminazione del cosiddetto "listino" dall'attuale legge elettorale regionale in modo tale che tutti i consiglieri regionali dell’Umbria possano essere eletti con sistema proporzionale solo ed esclusivamente in base al consenso popolare ottenuto alle urne. La mia proposta vuole essere un contributo per stimolare un dibattito aperto tra la società politica e civile umbra e completare il percorso riformatrice in grado di restituire ai cittadini la piena sovranità di scegliere direttamente tutti i rappresentanti in Consiglio regionale.

Condividi