spagnoli.jpg
di Nicola Bossi Il centrodestra tace, ma sotto le ceneri qualche luta continua a generare fuoco. Su Perugia appare certa la candidatura a sindaco di Massimo Monni che è sempre di più gradito da Cicchitto e gli ex socialisti del Governo Berlusconi. Ufficializzazione: entro fine febbraio inizi di Marzo. Il cartello sul suo nome per il momento è formato da Pdl più Lega. Intantto su Monni anche La Destra - che a Perugia può contare su un 4 per cento delle politiche - vuole confluire. Un'alleanza che non dispiace al candidato sindaco in attesa, ma che trova forti perplessità sul gruppo regionale della Pdl: Mantovani, Zaffini e Lignani non sono disposti ad aprire le porte al segretario regionale nonchè ex An Aldo Tracchegiani. E dalle file de La Destra arriva un indiscrezione che sta circolando per Perugia: Carla Spagnoli, ex candidata al senato e cognome eccellente per gli ambienti in di Perugia, sta seriamente pensando di creare una lista civica personale in grado di abbracciare la classe media del centro-destra e di molti indipendenti. Andando oltre così al semplice e sempre più ristretto giradino della destra dei duri e puri. I rapporti tra la coordinatrice di Perugia e il coordinatore regionale de La Destra sarebbe fermi da quasi un mese. Si racconta che la Spagnoli non abbia neanche risposto ad un sms di buone feste inviatogli da Traccheggiani. Condividi